Milan - Italy
+39 02 4969 2127
info(@)a-powergroup.com

Power Choke Tester DPG10-Series

Competenza, Consulenza, Progettazione, Supporto Tecnico

Power Choke Tester DPG10-Series

La famiglia Power Choke Tester DPG è un’innovativa serie di strumenti di misura per tutti i componenti di potenza induttiva. Il metodo di misurazione dell’impulso a segnale grande fornisce una curva completa di induttanza in funzione della corrente L (i) o in funzione della L applicata a tempo-integrale L (∫Udt). Oltre all’induttanza incrementale e all’induttanza secante possono essere misurati molti altri parametri.

Misure disponibili

Induttanza incrementale
     Induttanza secante
     Collegamento di flusso
     Co-energia magnetica
     Resistenza DC
     Densità del flusso


La serie Power Choke Tester DPG10 è disponibile in diverse versioni con diverse correnti di misurazione e capacità di energia a impulsi. Il livello massimo di corrente che, quando superato, causa la cessazione dell’impulso di misura, è regolabile. Ci sono tre intervalli di misurazione.


Unità Trifase

L’unità di estensione trifase è un’unità aggiuntiva per la serie Power Choke Tester DPG10.
Con l’aiuto dell’unità di estensione trifase, l’induttanza delle bobine trifase può essere misurata in modo semplice e rapido.

Tutte e tre le bobine choke vengono misurate automaticamente in successione senza modificare le connessioni del provino.

Il software tiene conto delle mutate condizioni di flusso nel nucleo rispetto ad un alimentatore sinusoidale trifase e corregge i risultati della misurazione di conseguenza utilizzando un sofisticato algoritmo.

In relazione alla misurazione con tensione di rete a 50 Hz, questo metodo è molto semplice, veloce e anche più preciso.

APPLICAZIONI CAMPIONE
Ad eccezione delle bobine del nucleo pneumatico, tutti gli induttori di potenza possiedono determinate caratteristiche di saturazione. Ciò significa che l’induttanza diminuisce con l’aumentare dei livelli di corrente. Ciò è dovuto ai vari materiali di base, che iniziano a perdere la loro permeabilità più o meno forte dopo che è stato raggiunto un certo livello di induzione B e in casi estremi assumono le caratteristiche dell’aria. Le caratteristiche di saturazione di un induttore possono essere influenzate da

il tipo di materiale principale
geometria del nucleo
il numero di giri
e il traferro
Tuttavia, spesso esistono deviazioni tra l’induttanza calcolata ad un certo livello di corrente (cioè la corrente nominale) e l’induttanza reale, perché:

è disponibile la diffusione della produzione del nucleo
le voci del foglio delle specifiche del core sono inaccurate o incomplete
la geometria dell’induttore causa una distribuzione del campo non omogenea
tolleranze di fabbricazione
influenze termiche
Per questo motivo è importante misurare le caratteristiche di saturazione durante la fase di sviluppo e il controllo di qualità degli induttori di potenza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *